Le pinacoteche Carrara e Tosio Martinengo

Le due pinacoteche rappresentano due eccellenze delle città di Bergamo e Brescia.

Nate dalla generosità di due collezionisti, appassionati d’arte, rappresentano oggi due tappe imprescindibili per chi si reca in visita alle due città.

Il conte Giacomo Carrara creò il primo nucleo del museo bergamasco che tuttora porta il suo nome. Una realtà che andò ingrandendosi grazie a donazioni e lasciti di altri collezionisti che oggi le consentono di essere annoverata tra i migliori Musei italiani.

A Brescia, Il conte Tosio diede vita al primo nucleo della pinacoteca a cui si aggiunsero altre donazioni tra cui nel 1884, quella del conte Martinengo da Barco dando origine alla Pinacoteca Tosio-Martinengo.

Molti sono gli aspetti che le accomunano, tra cui i quadri realizzati dai numerosi pittori che hanno operato tra Bergamo e Brescia durante il periodo del Rinascimento:  Lorenzo Lotto, Alessandro Bonvicino detto il Moretto, Romanino e Giovan Battista Moroni, artisti che hanno dato un grande contributo alla storia dell’arte italiana.

I costi dei biglietti di ingresso alle due pinacoteche sono variabili, verrete aggiornati in fase di prenotazione.


Durata: Entrambi i musei sono visitabili in una giornata. La visita di ognuno dura circa 2 ore.

Ritrovo: Da definire in base alla località di partenza

Per informazioni scrivere a info@bergamoguide.it
o telefonare al numero +39 328 612 3502

Scarica PDF Info & FAQ

Non stampare questa pagina, scarica il pdf e consultalo quando vuoi! L’Associazione Culturale Guide Bergamo aderisce alla salvaguardia delle api con il progetto BeePathNet

Richiedi informazioni